Teatro Niccolini

Via Ricasoli, 3/5
50122 Firenze (FI)
info@teatroniccolini.com
T. +39 055 094 6404

23

Novembre
22 gennaio 2022

Torneo Amoroso

musiche dal vivo

Ensemble “Cappella di Santa Maria degli Angiolini”

Ensemble vocale “PassiSparsi”

TORNEO AMOROSO
Villanelle giocose del Cinquecento italiano

 

Il programma musicale ha il titolo di Torneo Amoroso ed è eseguito dall’ensemble “Cappella di Santa Maria degli Angiolini”, sotto la direzione del Mº Gian Luca Lastraioli; i brani, vocali e strumentali, sono tratti da autori che hanno lavorato a Firenze presso la corte medicea, nella prima metà del XVII secolo.

Contraddistinta da un deliberato uso delle altrimenti proibitissime quinte parallele e da una forma rigorosamente strofica, la musica delle villanelle cinquecentesche si componeva su un testo letterario di spessore certamente più leggero se paragonato a quello dei più sofisticati madrigali dello stesso periodo. Caratteristica della villanella era infatti riproporre con tono ironico, scherzoso e quasi distaccato i tipici temi amorosi della poesia per musica del tardo Cinquecento quali, per ricordarne soltanto alcuni, gli amori pastorali di Filli e Tirsi, le gesta di Cupido cieco, le battaglie d’amore e via dicendo.

Nel repertorio delle villanelle, quindi, tutti i temi caratteristici della poesia per musica cinquecentesca cui abbiamo appena accennato vengono affrontati con una forte carica di autoironia, quasi a stemperare le artificiose tensioni emotive create dalle figure retoriche tipiche della letteratura “seria“ del tempo.

È quindi un Cinquecento musicale e letterario, quello delle villanelle, che in fondo in fondo ride di se stesso e introduce, di conseguenza, nuove situazioni emotive che il madrigale non conosceva: incontriamo quindi, ad esempio, un uomo che spasima dietro a una donna la quale però, con un malizioso sorrisetto, prima si prende gioco di lui promettendogli la concessione delle proprie grazie, ma poi, di fatto, lo fa andare su e giù mille volte per le scale “nutrendolo al fin solo di sguardi”; o ancora l’amara constatazione di un altro innamorato che si lamenta del fatto che per avere “concretamente e tangibilmente” successo con le donne non basta essere belli ma bisogna essere ricchi ed avere abbondanza di danari da spendere; o ancora un altro “gentiluomo” il quale, finalmente, trova la forza di dichiarare alla (ex?) amata che, di lei, non gliene “importa più un fico”; o ancora la figlia adolescente oltremodo infelice, in quanto frustrata nelle proprie urgenze amorose da una madre troppo severa che le impedisce di “gustar d’amore il dolce miele”.

 

Ensemble “Cappella di Santa Maria degli Angiolini”

Gian Luca Lastraioli, Andrea Benucci, Erika Baldi: liuti, cetra, chitarre e colascione

 

Ensemble vocale “PassiSparsi”

Martha Rook, Cora Mariani, Neri Landi, Lorenzo Tosi

 

Direttore Gian Luca Lastraioli

 

Programma:

 

F. Azzaiolo, Quando la sera canta ‘l griolin
F. Azzaiolo, O, spazzacamin

***

R. Giovannelli, Una barriera e torneamento

***

C. Bottegari , Filli gentil piangea

***

O. Lasso, Tutto lo dìmi dici “canta, canta!”
O. Lasso, O occhi, manza mia
O. Lasso, Lucia, celu hai

****

C. Bottegari, Ora ch’ogni animal riposa e dorme

***

Ph. Verdelot, Ognor per voi sospiro
R. Giovannelli, Che vi pensate, o sfortunati amanti

***

G. Fallamero, Vorria, madonna, farvelo sapere
F. Corteccia, Madonna io t’aggi’amata et amo assai
A. Willaert, Madonna mia, famme bona offerta

***

C. Bottegari, Mi stare pone Totesch
O. Lasso, Matona mia cara

 


L’evento avrà luogo nel rigoroso rispetto delle norme anti Covid-19. Sarà richiesto il Green Pass. È obbligatorio indossare la mascherina.

luogo

Sala teatro
Alcune funzioni sono disabilitate, come “Facebook Like social plugin”, a causa del blocco dei cookies: apri le tue preferenze sui cookies.

Questo sito utilizza cookies per varie funzionalità. Cookie policy

Alcune funzioni sono disabilitate, come “%SERVICE_NAME%”, a causa del blocco dei cookies: apri le tue preferenze sui cookies.